𝑷𝒓𝒆𝒎𝒊𝒐 𝑴𝒂𝒓𝒄𝒆𝒍𝒍𝒐 𝑺𝒈𝒂𝒓𝒍𝒂𝒕𝒂 10 ottobre 2022

 
 
“Presso la Sala della Protomoteca del Campidoglio in Roma si e’ tenuta, alla presenza del Governatore del Distretto 2080 Guido Franceschetti, del DGE  Maria Carla Ciccioriccio , del PDG Giorgio Di Raimondo e del Consigliere On. Nella Converti in rappresentanza del Sindaco di Roma Roberto Gualtieri , la 14’ edizione del Premio Marcello Sgarlata. Tale Premio e’ stato istituito nel 2009 dal Rotary Club Roma Olgiata  per onorare la figura pubblica e umana di Marcello Sgarlata, Deputato  della Repubblica Italiana dal 1963 al 1979 .  Il premio viene assegnato annualmente a giovani talenti e a personalità già affermate, operanti in svariati ambiti, ritenuti testimoni di quei principi e di quelle doti di “coraggio” ineludibili per il progresso della società civile. Dopo gli interventi di saluto della Presidente del Premio e Past President del Club organizzatore Mariella Caligiore Sgarlata, del Presidente dello stesso Club Alessandro Compagnoni , dello speaker della serata e Past President di tale Club Pino Alvaro Vatri , sono stati rispettivamente premiati :
– Irma Romanazzi, paracadutista di 35 anni, che potrebbe essere di esempio ed incoraggiamento per molti giovani a superare problemi esistenziali e relazionali dedicandosi con passione  ad una attività che fa emergere e accrescere l’autostima e il coraggio di vivere accettandosi.
– Don Marco Yaroslav Semehen , Rettore della Basilica di Santa Sofia e Presidente della Associazione Religiosa “Santa Sofia” per i cattolici Ucraini che dall’inizio della guerra raccoglie beni di prima necessità che fa arrivare  in Ucraina.
– Su designazione del CNR la Prof.ssa Michela Matteoli , direttrice dell’Istituto di Neuroscienze del Consiglio nazionale delle ricerche (CNR)  , professoressa ordinaria di Farmacologia presso Humanitas University , Membro della European Molecular Biology Organisation (EMBO) e dell’Academia Europea  oltre a ricoprire numerosi incarichi a livello internazionale in numerose Centri di ricerca , Fondazioni , e Accademie  . La professoressa ha dato un contributo fondamentale per comprendere gli effetti dell’infiammazione sulla funzione del cervello e sui processi di neuro degenerazione con importanti riflessi sulll’obesità, l’insulina-resistenza, l’infiammazione, nonché alcune alterazioni a livello ipotalamico .
– Su designazione di Medici Senza Frontiere
la Dott.ssa Mame Anna Sane,   (hanno ritirato il premio i figli  Mouhamadou Falilou Wade di 18 anni e Sidy Wade di 14 anni accompagnati dall’ amica della premiata Simona Till , regista Rai ) . Mame Anna Sane è’ una  Operatrice Umanitaria in Italia da diversi anni che ha portato la sua professionalità e umanità in molti progetti in Nigeria, Cameroun, Honduras, Mali, Etiopia e che da fine di luglio lavora per implementare il programma di attenzione medica e psicologica alle vittime di violenza sessuale nei progetti di MsF.
Al termine dell’evento  è’ intervenuto il Governatore del Distretto 2080  Guido Franceschetti complimentandosi con il Club organizzatore per la pregevole iniziativa e con i premiati per le attività svolte.”